Seguici su
Controlli di qualità su Parquet e pavimenti in legno

I controlli di qualità

I colori dei legni, dipendono principalmente dalle diverse specie legnose. Il colore di ognuno, varia quando è esposto alla luce per un certo lasso di tempo.

Ogni specie legnosa ha una propria colorazione e fibratura, infatti ogni singola fornitura presenta un aspetto estetico diverso che varia anche in base all’area di approvvigionamento.

Essendo un materiale “vivo,” il legno è pertanto sensibile alle variazioni climatiche ed all’umidità ambientale che deve oscillare attorno al valore relativo del 40/60% ed una temperatura ambientale di 18°C/22°C.

Il sottofondo

Il sottofondo dovrà essere compatto, regolare, senza crepe e/o fessurazioni, perfettamente livellato e pulito. Al momento della posa il massetto dovrà avere un sufficiente equilibrio idrometrico e pertanto la sua umidità residua dovrà essere inferiore al 2% del peso. Verificare le condizioni del massetto, si potrà procedere all’installazione se nei locali:

La temperatura è compresa fra i +15° e + 25°;
L’umidità relativa dell’aria è compresa tra il 45% e 65%;
Le altre opere di finitura sono già state eseguite;
Sono installati gli infissi e non ci sono possibilità di riumidificazione dei locali e dei sottofondi;

L’arte nel parquet utilizza esclusivamente colle bicomponenti:

  • Per la posa di essenze particolarmente nervose;
    Per la posa dei formati listoncino 10 mm, 14 mm e listone 13/15mm M+F
    Per posa sui sottofondi preesistenti adeguatamente trattati (ceramica, marmo ecc);
    Per posa su sottofondo a rapida essiccazione;
    Per posa su sottofondi trattati con primer;
    Per posa su sottofondi con riscaldamento a pavimento;
    Per posa di parquet prefinito supportato;
    Per posa di quadrotte Anticate;
    Per posa delle composizioni in legno massello;

  Maggiori informazioni